(+39) 348 9268274
Home

Miopia

Secondo la definizione classica, nell’occhio miope i raggi luminosi vengono messi a fuoco all’interno del bulbo oculare, ma il punto di messa a fuoco si trova davanti alla retina, anziché sulla retina stessa.  Ciò è causato dal bulbo oculare maggiormente allungato rispetto a quello di un occhio emmetrope.  Per il dr Bates, è la contrazione dei muscoli extraoculari obliqui in direzioni diverse che produce l’allungamento del globo oculare. Inoltre, sempre secondo il dr Bates, il muscolo ciliare permane in una situazione di contrazione, facendo sì che il cristallino si inspessisca e metta a fuoco solo da vicino e non da lontano. Il miope vede male gli oggetti lontani.

La misurazione della miopia si ottiene con uno strumento che, attraverso opportuni calcoli, traduce il difetto refrattivo in diottrie. È importante ricordare che, di per sè, l’occhio non “acquista”  o “perde” diottrie.  Quando si parla di diottrie, si fa riferimento ad un’unità di misura ottica.  Per la correzione della miopia si fa ricorso a lenti biconcave nella parte centrale e concave ai lati. Nella ricetta, la lente ha segno negativo.

miopia resized

INDIETRO

CONTATTI





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

e mentre mi scrivi…stimola la tua visione periferica

Ringraziamenti

Carlo Campomagnani, Theo Sabiote Gruen, Patricia González-Cámpora, Alessandro Lindiri, www.dreamstime.com, Airam Hernández, Rosa Roedelius per la foto dal Bühnenbild Festival More Ohr Less a Lunz am See (www.rosaroedelius.com), Kevin Burg e Jamie Beck (www.cinemagraphs.com).