(+39) 348 9268274
Home

Ipermetropia

Nell’occhio ipermetrope i raggi luminosi provenienti da oggetti sia vicini sia lontani non vengono messi a fuoco sulla retina, bensì su un piano ideale dietro di essa.  Ciò è dovuto al bulbo oculare più corto rispetto a quello di un occhio emmetrope. L’ipermetrope vede male gli oggetti vicini e in parte anche quelli lontani, quando il difetto rifrattivo è particolarmente marcato.

È bene tenere presente che tutti i bambini hanno un’ipermetropia fisiologica alla nascita che si riduce progressivamente con la crescita del bulbo oculare fino all’età della adolescenza. Secondo il dr Bates l’ipermetropia – intesa come difetto rifrattivo – è il risultato della tensione simultanea di una coppia di muscoli retti, che causa l’accorciamento del globo oculare. Per tentare di vedere più chiaramente, l’ipermetrope contrae il muscolo ciliare, rendendo il cristallino più bombato. Adottare questa abitudine nel quotidiano può causare fastidiosi mal di testa. Non sorprende, quindi, che sovente l’ipermetrope soffra di cefalee. Le lenti utilizzate per la correzione dell’ipermetropia sono biconvesse e hanno segno positivo.

ipermetropia resized

INDIETRO

CONTATTI





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

e mentre mi scrivi…stimola la tua visione periferica

Ringraziamenti

Carlo Campomagnani, Theo Sabiote Gruen, Patricia González-Cámpora, Alessandro Lindiri, www.dreamstime.com, Airam Hernández, Rosa Roedelius per la foto dal Bühnenbild Festival More Ohr Less a Lunz am See (www.rosaroedelius.com), Kevin Burg e Jamie Beck (www.cinemagraphs.com).